Semplici o accessoriati, affiancati o lineari: quale passeggino gemellare è l’ideale?

Si vedono spesso girare per le vie della città ma anche al mare o ai monti i passeggini gemellari alcuni dei quali hanno davvero un’imponenza di forme notevole. Sceglierne uno non deve essere cosa facile perché sono molte le considerazioni da fare prima dell’acquisto ma viene in soccorso questo sito Passegginipergemelli.it che ci fornisce tante notizie utili a comprendere e quindi a scegliere il prodotto più soddisfacente.

Sono di due modelli: accoppiato o in linea.
La caratteristica del primo sta nel fatto che i gemelli sono accomodati sui sedili disposti uno accanto all’altro e con uguale visualizzazione ma questa disposizione impone un ingombro doppio rispetto ad un passeggino singolo e quindi ad una difficile manovrabilità del mezzo soprattutto quando ci si deve muovere in spazi ristretti come ad esempio corridoi o ascensori che possono rappresentare un problema al trasporto. Inoltre sono anche un peso da saper gestire quando li si carica e scarica dall’auto. L’altro modello è detto “in linea” nel senso che i sedili sono disposti in fila uno dietro l’altro. Questo in parte penalizza il bimbo seduto dietro e questo può provocare qualche stato di ansia per il piccolo. IL passeggino in linea, detto anche “tandem” o “trenino” è caratterizzato da uno sviluppo in lunghezza e questo semplifica un poco il suo utilizzo anche se il peso però non cambia di molto.

Fra gli elementi importanti è il fattore “sicurezza” che viene garantito attraverso il sistema frenante, le cinture di sicurezza e una barra di protezione.

Il sistema frenante è diverso in base al modello su cui è montato ma principalmente è studiato perché il passeggino non si muova da solo una volta fermo. E’ facile da attivare schiacciando un pedale che blocca le ruote posteriori oppure mediante una serie di piccole leve che corrispondono ad ogni ruota o coppia di ruote: questo permette di tenere fermo il passeggino anche su terreni in leggera o forte pendenza.

La sicurezza viene poi garantita dalle cinture e dalla barra di protezione, una sorta di paraurti che protegge il passeggino.